TEMI

Le gengive che sanguinano sono un segnale di pericolo

Le gengive sane non sanguinano, nemmeno quando si mangia una mela, si lavano i denti con uno spazzolino o ci si sottopone alle cure del dentista.

Altri strumenti utili - Le gengive sane non sanguinano, nemmeno quando si mangia una mela, si lavano i denti con uno spazzolino o ci si sottopone alle cure del dentista.

Qualche volta, quando si morde una mela, si notano tracce rosse. Altre volte si vede del sangue quando si sputa dopo aver lavato i denti. Ma indipendentemente da come si scopre che le gengive sanguinano: si tratta di segnale di avvertimento, che indica un'infiammazione delle gengive (gengivite) o dei tessuti parodontali (parodontite). Nel peggiore dei casi, il risultato è la perdita di denti.

Le gengive sane non sanguinano. Sono di colore rosa pallido, sode, con un profilo corrugato. Invece le gengive infiammate e malate sono di colore rosso scuro, molli e sensibili. Sanguinano facilmente ed emanano un cattivo odore.

Altri strumenti utili - La causa: igiene orale insufficiente

La causa: igiene orale insufficiente

La causa principale di questa infiammazione e del relativo sanguinamento delle gengive è un'igiene orale insufficiente. Sui denti che vengono spazzolati poco o non vengono spazzolati affatto si forma la placca batterica. Il solco fra i denti e le gengive è particolarmente a rischio.

I batteri della placca secernono prodotti metabolici dannosi, detti endotossine, che provocano una risposta del sistema immunitario. A sua volta la risposta immunitaria scatena un'infiammazione, che – malgrado i batteri vengano distrutti – fa sì che le gengive si ritirino. Se l'infezione non viene curata, attacca i tessuti parodontali e alla fine anche l'osso della mascella.

Oltre alla scarsa igiene orale, i fattori di rischio per l'insorgere di sanguinamenti delle gengive, gengiviti e parodontiti sono il fumo, il diabete mellito, i cambiamenti ormonali in gravidanza e la respirazione prolungata attraverso la bocca.

Altri strumenti utili - Spazzolare meglio

Spazzolare meglio

Un sanguinamento occasionale in corrispondenza di un singolo dente spesso indica che i denti andrebbero puliti meglio In nessun caso si dovrebbe smettere di usare lo spazzolino per evitare il sanguinamento, perché l'infezione delle gengive non farebbe altro che peggiorare. Bisogna togliere la placca, altrimenti le gengive non guariscono – e questo si può fare solo con uno spazzolino da denti e altri ausili per l'igiene orale.

Il sanguinamento può anche indicare la guarigione: per esempio, quando si usano gli spazzolini interdentali per la prima volta per pulire lo spazio fra i denti, eventualmente si nota un leggero sanguinamento. Questo evidenzia un'infiammazione, ma il sanguinamento non dovrebbe ripetersi dopo una settimana: pulendo gli spazi interdentali ogni giorno l'infiammazione dovrebbe sparire, insieme con il rischio di una parodontite. In caso contrario, è importante consultare un dentista.

xs
sm
md
lg