TEMI

Il dentifricio – un utile aiutante

Fluoruri, agenti tensioattivi ed enzimi: non sempre tutti gli ingredienti di un dentifricio sono utili, ma spesso è più importante ciò che un dentifricio non contiene.

Altri strumenti utili - Fluoruri, agenti tensioattivi ed enzimi: non sempre tutti gli ingredienti di un dentifricio sono utili, ma spesso è più importante ciò che un dentifricio non contiene.

Se dopo aver lavato i denti si sente uno strano gusto in bocca, si dovrebbero controllare accuratamente gli ingredienti del dentifricio. Questo è particolarmente importante se si soffre di bocca secca, irritazione della mucosa orale o eventualmente afte. Ovviamente il dentifricio contiene fluoro, ma di quale tipo di fluoro si tratta? Contiene anche agenti detergenti e schiumogeni (tensioattivi), ma quali agenti? E perché anche il dentifricio Curaprox contiene enzimi?

Altri strumenti utili - Fluoruri

Fluoruri

La comunità scientifica concorda su questo fatto: i fluoruri offrono una protezione efficace contro la carie. Induriscono e rimineralizzano lo smalto dei denti e hanno anche un'azione antibatterica. Per il momento non è stato raggiunto un accordo sulla questione se le amine fluorurate siano preferibili al fluoruro di sodio.

Il fluoruro di sodio è un composto ionico che si forma in seguito alla reazione fra il fluoro, un oligoelemento, e il sodio; praticamente come il sale da cucina, che deriva dalla reazione del sodio, ma con il cloro, invece che con il fluoro. Invece le amine fluorurate sono ottenute dall'idrofluorurazione delle amine, sostanze a loro volta ricavate dai grassi animali. Il fluoruro di sodio e le amine fluorurate sono utilizzati per prevenire la carie. Il fluoruro di sodio è un prodotto naturale che garantisce una disponibilità di fluoro simile a quella delle amine fluorurate.

Perciò cosa si dovrebbe scegliere: fluoruro di sodio o amine fluorurate?

Le amine fluorurate sono una storia di successo e tutti coloro che non soffrono di irritazioni della mucosa orale né di afte possono continuare tranquillamente a usare dentifrici con amine fluorurate.

Mentre il fluoruro di sodio crea un ambiente leggermente alcalino, con le amine fluorurate l'ambiente diventa leggermente acido. Inoltre le amine fluorurate agiscono come agenti detergenti e schiumogeni. Spesso i detergenti hanno un effetto irritante sulla mucosa. Chiunque tenda ad avere irritazioni della mucosa orale o afte, dovrebbe utilizzare il fluoruro di sodio, che risulta meno irritante per la mucosa.

Questo è uno dei vantaggi del fluoruro di sodio. Inoltre è di origine naturale e offre una protezione contro la carie equivalente a quella delle amine fluorurate. La differenza: il fluoruro di sodio non è considerato irritante per le mucose.

Altri strumenti utili - Agenti detergenti e schiumogeni: l'aggressivo SLS

Agenti detergenti e schiumogeni: l'aggressivo SLS

Tutti conoscono la sensazione di pelle secca quando si usano certi shampoo. Il laurilsolfato di sodio (SLS - sodium lauryl sulphate) è un agente tensioattivo molto efficace (detergente e schiumogeno) utilizzato negli shampoo e nei dentifrici.

Però l'SLS svolge anche una potente azione sgrassante e attacca lo strato di lecitina delle cellule. Nel peggiore dei casi, le cellule muoiono, perché non sono più protette dallo strato di lecitina. Nei casi meno gravi, pelle e mucosa risultano irritate. È stato pure dimostrato che esiste un collegamento fra la formazione di afte e l'SLS.

Uno studio è arrivato addirittura alla conclusione che i dentifrici contenenti SLS dovrebbero essere classificati come altamente irritanti. Esperimenti su uova di gallina hanno dimostrato che l'SLS immagazzinato nelle membrane cellulari causa la morte delle cellule. Altri studi hanno rivelato il collegamento fra SLS e gengive sanguinanti, come pure il fatto che favorisce la formazione di afte.

Inoltre, l'azione sgrassante dell'SLS causa secchezza, che si manifesta come una sensazione leggermente sgradevole dopo aver usato lo spazzolino da denti.

Enzimi protettivi

Le proprietà antibatteriche della saliva sono un fattore importante del sistema di difesa orale – e tale effetto può essere ulteriormente migliorato.

Se gli enzimi già naturalmente presenti nella saliva vengono addizionati al dentifricio, la protezione salivare naturale viene intensificata: meno placca, meno tartaro, rimineralizzazione naturale.

Altri strumenti utili - Enzimi: il sistema della lattoperossidasi

Enzimi: il sistema della lattoperossidasi

Gli enzimi sono proteine che accelerano numerose reazioni biochimiche del corpo umano. Per esempio, il dentifricio Enzycal contiene gli enzimi amiloglucosidasi, glucosio ossidasi e lattoperossidasi, naturalmente presenti nella saliva. Questi enzimi contribuiscono a ridurre la formazione della placca e quindi a ridurre l'incidenza dell'infiammazione delle gengive. Gli enzimi presenti nell'Enzycal sono in grado di ridurre lo stress ossidativo e possiedono un effetto antibatterico.

Questo favorisce le importanti funzioni protettive della saliva, la crescita della flora orale naturale e ostacola la moltiplicazione dei batteri nocivi.

xs
sm
md
lg